Indie-eye – VIDEOCLIP – Storia e Critica dei Video Musicali

La prima guida completa per realizzarsi un Podcast in tutta autonomia 

Di

La prima guida completa per realizzarsi un Podcast in tutta autonomia è uscita anche in Italia grazie ai tipi di Apogeo e all’esperienza sul campo di Marco Traferri, ideatore e curatore di alcuni dei Podcast più interessanti del panorama Nazionale; Zubar, Da capo al Fine e il recente A scuola di piano. Il volume colma un vuoto preoccupante nel panorama dell’editoria ICT nazionale, se si considera l’invasione di testi che è allunata sul mercato anglofono, circa sei volumi fondamentali escluse guide pocket e i vademedum per gli stolti (la traduzione inglese è senza dubbio meno brutale). Il testo di Marco Traferri decolla con un incipit fulminante e narrativo, davvero raro e accattivante nell’ambito della manualistica passo passo, e con uno stile diretto e funzionale riesce ad evitare il classico impasse delle guide sintetiche troppo spesso costruite sul modello “talismano della felicità”. Podcasting che funziona è una guida pocket solamente nel prezzo, le 200 pagine che la compongono vanno oltre l’infarinatura generica, guidandoci alla comprensione del fenomeno con il metodo dell’apprendimento modulare.

La prima parte è dedicata al Podcast nella prospettiva del fruitore; aggregatori, Player, strumenti di ricerca, directory specializzate; un passagio necessario per affrontare le sezioni più consistenti dell’intero volume sviluppato intorno alla realizzazione tecnica di un Podcast, dalla verifica degli strumenti hardware e software necessari, all’editing audio, fino alla pubblicazione mediante Feed Rss. Molto interessante la sezione dedicata alla scelta del sistema microfonico, con un’analisi dettagliata delle possibilità di registrazione di una conversazione telefonica; al di là di strumenti inaffidabili dal punto di vista della qualità audio come Powergramo, interfaccia elementare adatta per registrare le conversazioni in/out con client sul modello Skype, Marco Traferri ci regala un metodo interessantissimo per ottenere il massimo della qualità durante la registrazione di una conversazione Skype, utilizzando due Pc, un Mixer e una scheda audio; soluzione molto utile e che è assente in quasi tutti i testi anglosassoni dedicati al Podcast. Meno dettagliata la sezione dedicata all’editing e al montaggio dei contenuti audio; l’autore si concentra sull’utilizzo di Audacity, strumento buono per un editing senza troppe pretese, e non affronta applicazioni avanzate come Adobe Audition che a fronte di una tassonomia effettuata in base alla lettura dei volumi Pubblicati sul Podcast, sembra lo strumento più utilizzato dai Podcaster d’oltreoceano. E’ del tutto assente un’analisi del Podcast dal punto di vista commerciale, probabilmente per un pregiudizio tutto italiano a vedere il fenomeno ancora come un esperimento costoso senza possibili sbocchi professionali, e soprattutto per l’effettiva assenza di strumenti preposti alla promozione come il servizio made in usa Voice Overs. Il volume si chiude con una sezione che raccoglie le esperienze di coloro che si sono occupati e che si occupano di Podcast con vari esiti formati e dimensioni, tra cui Qix; Radio Nk; Lele Dainesi; L’impostore; Caymag.
Podcasting che funziona è un ottimo testo, indispensabile per chiunque abbia intenzione di avvicinarsi al fenomeno Podcast oltrepassando la superficie delle informazioni generiche; Marco Traferri ha aperto un blog per promuovere il suo libro presso questo indirizzo; Indie-eye vi invita a visitarlo, buon Podcast.

Pocasting che Funziona
Marco Traferri

Apogeo,

 

Michele Faggi

Michele Faggi

Michele Faggi è un videomaker e un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana. Si occupa da anni di formazione e content management. È un esperto di storia del videoclip ed è un critico cinematografico regolarmente iscritto al SNCCI. Scrive anche di musica e colonne sonore. Ha pubblicato volumi su cinema e new media.