venerdì, Maggio 31, 2024

Sebastiano Piras

Sebastiano nasce in Germania e sin da piccolo mostra uno sfrenato interesse nei confronti della musica, dal pop soul dei Commodores alla singolarità del Duca Bianco.

Tormenta – La Ligne Âpre (Africantape, 2011)

Quella dei Tormenta è una lezione di progressive metal sbattuto in faccia senza troppi complimenti; la recensione di La Ligne Âpre...

Bodi Bill – What? (Sinnbus, 2011)

La seducente “spazzatura” sonora proposta dai Bodi Bill è il risultato di un melange musicale tra folk, techno ed elettronica dal vivo, orgogliosamente midtempo; d’altronde, come loro stessi dichiarano, il modo migliore per comunicare il proprio estro artistico è quello di farvi ballare; la recensione di What?

Silvia Leoni – Il funerale della ninfea (Sub Terra/Radio Riserva Indiana, 2010)

Il debutto di Silvia Leoni pubblicato dalla netlabel Sub Terra, si può scaricare gratuitamente oppure richiedere il CD fisico; per Sebastiano Piras si tratta di un esordio sensazionale...

The Goldberg Sisters – The Goldberg Sisters (PIAS 2011)

Sebastiano Piras ci parla del nuovo album di Adam Goldberg, aka The Goldberg Sisters...

Dumbo Gets Mad – Elephants At The Door (Bad Panda Records, 2011)

Sebastiano Piras ci parla dei Dumbo Gets Mad e dell'iniziativa di scaricare il loro album al costo di un Tweet, ovvero, gratuitamente, la recensione e tutti i dettagli...

Esben and The Witch – Violet Cries (Matador 2011)

Sebastiano Piras ci parla dell'ultimo Esben and The Witch, la recensione di Violet Cries...

The Decemberists – The King is Dead (Capitol 2011)

The King is dead è il nuovo album dei Decemberists, in uscita in questi giorni. La recensione di Sebastiano Piras...

Sebastiano Piras

Sebastiano nasce in Germania e sin da piccolo mostra uno sfrenato interesse nei confronti della musica, dal pop soul dei Commodores alla singolarità del Duca Bianco.