lunedì, Settembre 21, 2020

Teho Teardo & Blixa Bargeld: lieder per il tempo futuro

Racconta Giampiero Reverberi che, recatosi in Germania per lavoro, capitò un giorno in un ristorante di Monaco dove suonavano i dischi di De André, autore molto amato dalla proprietaria. Stupito, Reverberi fece notare alla signora (tedesca e non avvezza alla lingua Italiana) che in patria il cantautore era apprezzato soprattutto per i testi. Al che lei rispose: Con quella voce potrebbe cantare anche l’elenco del telefono”. A parere del sottoscritto, la teutonica ugola di Blixa Bargeld ha sempre dimostrato la medesima potenzialità ultra-linguistica. Pur riconoscendo al nostro i meriti relativi al suo coinvolgimento con gli Einstürzende Neubauten – di cui è stato mente, frontman, rumorista e raffinato paroliere per oltre trent’anni – ho sempre individuato nella versatilità della sua voce la risorsa che, in primis, lo rende un artista fuori del comune. Negli ultimi anni, l’iniziativa Rede/speech (guarda la video intervista) ha conferito a tale mezzo espressivo lo spazio che meritava, ma è solo grazie alla recente collaborazione con Teho Teardo (che conclude un discorso cominciato con la pièce teatrale Ingiuria (guarda la video intervista) e proseguito con la colonna sonora di Una Vita Tranquilla) che Blixa finalmente risplende per quello che è. Vale a dire, un cantante eccezionalmente dotato. La musica di Still Smiling è in effetti farina del sacco di Teardo (benché brani come Axolotl, Buntmetalldiebe o Nocturnalie non avrebbero sfigurato su Silence is Sexy), che suona quasi tutti gli strumenti, cura gli arrangiamenti e si occupa della produzione, secondo un modus operandi più affine alla canzone d’autore anni ’60 che al moderno indie rock. Progettando su misura l’architettura sonora entro cui muoversi, il musicista Italiano lascia Bargeld libero di concentrarsi sulle melodie vocali, sugli accenti, le cadenze, sui dettagli e sulle sfumature, secondo una prospettiva inedita e quasi da “interprete”. Il risultato è una raccolta di raffinati lieder elettronici, che sembrano fornire una rilettura della classica forma-canzone secondo i parametri dell’era post-industriale. Mi Scusi, Come up and See Me, Still Smiling e A Quiet Life sono ballate che ben sposano l’estro di Blixa con un suono cinematografico a base d’archi, lo stesso a cui Teardo ci ha abituati grazie alle sue numerose colonne sonore. What If prosegue sugli stessi binari, dando però maggiore enfasi alla ritmica. Il divertissement Alone with the Moon sembra quasi un omaggio alle hits di Luis Armstrong, mentre l’impalpabile Defenestrazioni chiude sontuosamente l’album, abbandonando l’ascoltatore ad una sorta di stupore etereo. Per inciso, Blixa qui canta anche in Italiano, e già questo meriterebbe una menzione d’onore. Chapeau.

[box] È uscito da poche ore il nuovo videoclip di Teho Teardo e Blixa Bargeld,  il brano è tratto dall’album “Still Smiling” uscito lo scorso 22 aprile per Spècula Records. Terzo videoclip per la coppia,  girato a New York, tra Manhattan e Brooklyn, da Michele Baggio ed Enrico Zanetti che si sono ispirati alla poetica del brano e all’opera di Bansky. Il brano – dichiarano i due registi – nasconde infiniti dettagli, ogni volta svela qualcosa di nuovo. Allo stesso modo il video, senza troppo descrivere e commentare, cerca, con la medesima poetica della canzone, di svelare man mano dettagli nascosti. [/box]

Federico Fragasso
Federico Fragasso
Federico Fragasso è giornalista free-lance, non-musicista, ascoltatore, spettatore, stratega obliquo, esegeta del rumore bianco

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SHOWREEL

i più visti

VIDEOCLIP

Adanowsky – Would you be mine: il video di Adan Jodorowsky

Adan Jodorowsky, qui come Adanowsky, si autodirige nel videoclip di Would you be mine, inanellando un campionario di visioni soft core e blasfeme, optical e patinatissime

Kiasmos – Drawn: il video di Máni M. Sigfússon

Il geniale Máni M. Sigfússon realizza il nuovo video per il progetto Kiasmos ovvero la creatura minimal techno di Ólafur Arnalds e Janus Rasmussen

Ace Reporter: il video di “Stick to” diretto da Peter Simonite ed Annie Gunn

Peter Simonite e Annie Gunn tornano insieme per il nuovo video di Ace Reporter: "Stick To"

Basement Jaxx – Unicorn: il video di Tomek Ducki

Basement Jaxx il video di Unicorn diretto da Tomek Ducki

Creep Show – Modern Parenting: violenza chiama violenza, il video di Favourite Colour: Black

Il nuovo video di Creep Show diretto da Chris Turner: Modern Parenting

INDIE-EYE SU YOUTUBE

TOP NEWS

IRuna – Fuori Tempo, il videoclip di Maurizio Montesi

Fuori Tempo, la contagiosa danza di IRuna per le strade di Roma nel bel video di Maurizio Montesi.

The Fall – Imperial Wax Solvent – il doppio vinile limitato esce ad ottobre

Imperial Wax Solvent è lo splendido album dei The Fall pubblicato nel 2008. Cherry Red lo ripubblica in doppio vinile, includendo la versione scartata dal mix conclusivo. Imperdibile

Iggy And The Stooges – “You think you’re bad, Man?” – Cinque live inediti. Il box da collezione

"You think you're bad, Man?" è il nuovo box da collezione con 5 cd che include cinque live inediti di Iggy and The Stooges del periodo "Raw Power"

Dj Gengis, Un’altra Brasca: il videoclip d’animazione di Racoon Studio

Racoon Studio realizza il nuovo video d'animazione per Dj Gengis

Bon Iver – AUATC, il videoclip di Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson

Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson, premiatissimi art director per Bon Iver, realizzano il nuovo video per AUATC a fini benefici.

ECONTENT AWARD 2015