Indie-eye – VIDEOCLIP – Testata Giornalistica di Musica & Immagini

Isaac Crutchley legge gli incubi di Joe Connor e realizza un video d'animazione, elaborando 1000 lavori tra digital art e disegno a mano libera 

Di

Isaac Crutchley anima la psiche di Joe Connor trasformando i suoi incubi in un videoclip: Little Ordinary

Animatore e montatore londinese, Isaac Crutchley ha lavorato nella pubblicità e nel cinema indipendente. In quest’ultimo ambito ha montato “Disconnect”, il corto di “Oisin Byrne”, mentre è possibile ammirare le sue opere di “digital art” attraverso il suo profilo instagram ufficiale. Il video di “Little Ordinary” per Joe Connor è il primo di un certo rilievo, e mette insieme i due mondi, animazione ed arte digitale, con risultati davvero ottimi. La realizzazione del videoclip si è sviluppata attraverso la rielabrazione di 1000 collage e immagini disegnate a mano, stampate “fuori cornice”. Un procedimento utile a Crutchley per indagare gli element introspettivi del pensiero artistico. Uno studio sull’osservazione della psiche che distanzia il fruitore dai pensieri dell’artista, attraverso una cornice ideata appositamente. Tutte le storie animate provengono infatti dai pensieri, dai sogni e dalle ossessioni dello stesso Connor.

Il risultato è quello di una metavisione che combina video arte e lyric video in un colpo solo

Joe Connor – Little Ordinary – Dir: Isaac Crutchley