Indie-eye – VIDEOCLIP – Storia e Critica dei Video Musicali

Marion Bergin torna con il terzo video realizzato per Little Boots. Come nei precedenti, forma, colore, collage e video arte interagiscono in una suggestiva fantasia optical 

Di

Marion Bergin è una creativa a tutto tondo. Laureata in storia dell’arte al Trinity College di Dublino, ha lavorato per più di dieci anni nella moda, lanciando la sua etichetta, la BitchingandJunkfood. Forma, colore, immagine in movimento, media digitali e fotogafia still life. Questi i suoi ambiti, applicati in aree eterogenee e diverse tra di loro. L’amore per le sottoculture le ha consentito di oltrepassare i confini imposti dal mercato e realizzare prodotti dall’immaginario potente e borderline.
Questo nuovo video diretto per i Little Boots è il terzo di una quadrilogia annunciata e realizzata per il lancio del nuovo EP, intitolato “Burn”. Dopo Shadows e Picture, entrambi basati sul “re-framing” di un ritratto, il secondo dei quali con una sorprendente reinvenzione del picture in picture (en abyme) mediante piano sequenza, è la volta di “Eros”.

L’iconografia della scultura e della prospettiva classica viene spezzata, anche in questo caso, da effetti picture in picture, piccoli ritagli, tasselli e inserti video che ricordano alcuni collage digitali della seconda metà degli anni ottanta. 

Eros – Little Boots from MARION on Vimeo.

 

Michele Faggi

Michele Faggi

Michele Faggi è un videomaker e un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana. Si occupa da anni di formazione e content management. È un esperto di storia del videoclip ed è un critico cinematografico regolarmente iscritto al SNCCI. Scrive anche di musica e colonne sonore. Ha pubblicato volumi su cinema e new media.