giovedì, Febbraio 25, 2021

Berlinale 71, i film della sezione Generation

Berlinale Generation, tutti i film della sezione dedicata al cinema che affronta l'universo giovanile in tutte le sue forme, tradizionalmente suddivisa nei contenitori Kplus e 14plus. Tra i film selezionati, sono sette le premiere mondiali e sei le opere prime. Tutti i dettagli

Sette prime mondiali e sei debutti tra i quindici film selezionati dalla Berlinale per la sezione Generation divisa nelle tradizionali Kplus e 14plus. Finzione, cinema del reale ed animazione sono i cardini attorno ai quali viene articolato il programma, attraverso un invito comune a guardare oltre l’ovvio, al di là del pensiero dominante e dietro la superficie. Un bell’intento, se si considerano i rischi politici e sociali che corriamo proprio adesso.
La selezione diretta da Maryanne Redpath, include film da 17 diversi paesi, che raccontano la realtà giovanile come esperienza del mondo, privilegiando lo sguardo femminile, predominante anche in termini creativi.
Ricordiamo che il doppio evento berlinese, diviso tra quello per l’industria previsto online per il prossimo marzo e “Berlinale Summer Special”, allestito per il pubblico della città durante il prossimo giugno, consentirà di nominare i vincitori durante il primo e premiarli fisicamente quando si svolgerà l’evento estivo speciale.

Generation Kplus

  • Beans di Tracey Deer (Canada)
  • Ensilumi (Any Day Now) di Hamy Ramezan (Finlandia) – premiere internazionale
  • Han Nan Xia Ri (Summer Blur) di Han Shuai (Repubblica popolare cinese) – opera prima
  • Jong chak yeok (Short Vacation) di Kwon Min-pyo, Seo Hansol (Corea) – premiere internazionale, opera prima
  • Last Days at Sea di Venice Atienza (Filippine, Taiwan) – Premiere mondiale, opera prima
  • Mission Ulja Funk di Barbara Kronenberg (Germania, Lussemburgo, Polonia) – Premiere mondiale, opera prima
  • Nelly Rapp – Monster Agent di Amanda Adolfsson (Svezia) premiere internazionale
  • Una escuela en Cerro Hueso (A School in Cerro Hueso) di Betania Cappato (Argentina) – premiere mondiale

Generation 14plus

  • Cryptozoo di Dash Shaw (USA) premiere internazionale
  • Fighter di Jéro Yun (Corea) premiere internazionale
  • From the Wild Sea di Robin Petré (Danimarca) – Premiere mondiale, opera prima
  • La Mif (The Fam) di Fred Baillif (Svizzera) – Premiere mondiale
  • Ninjababy di Yngvild Sve Flikke (Norvegia) – Premiere internazionale
  • Stop-Zemlia di Kateryna Gornostai (Ucraina) – Premiere Mondiale, Opera prima
  • Tabija (The White Fortress) di Igor Drljača (Canada / Bosnia Erzegovina) – Premiere mondiale

Michele Faggi
Michele Faggi è un videomaker e un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana. È un critico cinematografico regolarmente iscritto al SNCCI. Scrive anche di musica e colonne sonore. Si è occupato di formazione. Ha pubblicato volumi su cinema e new media. Produce audiovisivi

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SU YOUTUBE

Advertisment

FESTIVAL

ValdarnoCinema, Paolo Minuto è il nuovo direttore

Paolo Minuto è stato nominato Direttore Artistico della 39° edizione di ValdarnoCinema Film Festival storico evento dedicato al cinema indipendente che si tiene da 39 anni nella città di San Giovanni Valdarno (Ar).

My French Film Festival, grande successo con 13 milioni di views

Lo splendido Adolescentes di Sébastien Lifshitz vince il My French Film Festival. Grande successo per l'inziativa Unifrance con più di tredicimila visualizzazioni

Bruno Bozzetto, la rassegna online della Cineteca di Milano

Preziosa collaborazione tra la Bozzetto film e la Cineteca di Milano. Da domani fino al 24 di Febbraio, una rassegna del cinema d'animazione del grande Bruno Bozzetto. Tre lungometraggi, alcuni corti e un rarissimo documentario del 1961.

Luis Buñuel, l’omaggio streaming della cineteca di Milano

Dal 18 Febbraio, la cineteca di Milano propone una rassegna online dedicata al grande Luis Buñuel, di cui ricorre l'anniversario della nascita il prossimo 22 Febbraio

JFF Plus: il cinema giapponese in streaming gratuito

JFF Plus, festival online di cinema giapponese completamente gratuito e promosso in Italia da Istituto Giapponese di Cultura. Lo streaming comincia dal 26 febbraio 2021 ed è necessario registrarsi sul sito internazionale di The Japan Foundation.

ECONTENT AWARD 2015