domenica, Maggio 22, 2022

Italian Textile Sonata; a prato un concerto per Macchine Tessili

Incredibile evento quello di Venerdi 15 novembre 2013 alle ore 19:00 al Museo del tessuto di Prato, ancora più incredibile, perchè oltre ad essere un’occasione originale e rara, è a ingresso gratuito.
Marco e Saverio Lanza, aka Pastis, su un’idea di Alessio Ranallo partono dal processo di trasformazione dei tessuti, per isolare quel rumore, e come lo chiamano loro “fracasso” dei telai che come una vera amplificazione del rumore bianco, copriva con un’incessante aura sonora il territorio urbano pratese.

La realtà aziendale è poi cambiata e con essa le macchine; il suono si è trasformato in qualcosa di diverso, apparentemente più ipnotico e silenzioso, ed è proprio per celebrare la fusione tra due realtà aziendali molto diverse, ovvero lo storico Lanificio Pecci e la giovane Ego che danno vita alla newco Expe; il duo artistico Pastis (specializzato in opere multimediali realizzate con i suoni della realtà), realizza il primo concerto per macchine tessili mai rappresentato al mondo.

La performance apre un periodo di esposizione dell’installazione che è presente al Museo del Tessuto e che durerà fino al 30 Novembre, i Pastis suoneranno strumenti tradizionali e dirigeranno l’orchestra di macchine tessili proiettata su un grande schermo ovviamente fatto di tessuto. L’idea è che Italian Textile Sonata possa essere anche la rappresentazione di una spinta stimolante per l’industria tessile pratese, lo slogan è “la fabbrica è una musica

La produzione dell’evento è a cura di Expe- Temporeale – Museo del Tessuto di Prato, l’evento è per Venerdi 15 Novembre alle ore 19:00 in anteprima assoluta al museo del Tessuto di Prato

Redazione IE
Redazione IE
Per contattare la redazione di Indie-eye scrivi a info@indie-eye.it || per l'invio di comunicati stampa devi scrivere a cs@indie-eye.it

ARTICOLI SIMILI

CINEMA UCRAINO

spot_img

INDIE-EYE SHOWREEL

spot_img

i più visti

VIDEOCLIP

INDIE-EYE SU YOUTUBE

spot_img

TOP NEWS

ECONTENT AWARD 2015

spot_img