Indie-eye – VIDEOCLIP – Storia e Critica dei Video Musicali

Colin Stetson, tra gli ospiti di punta di Musicafoscari 2019 

Di

Colin Stetson, sassofonista di Ann Arbor, ha fatto della sperimentazione timbrica uno degli elementi principali del suo comporre, una via di mezzo tra scrittura e performance, dove la vocalizzazione incontra le tecniche di respirazione tipiche dello strumento, per costruire un’inedita e sorprendente architettura modale. La musica del musicista statunitense, nonostante il ricorso a strutture che rimandano al minimalismo “colto” è tutt’altro che una ruminazione cerebreale. Al contrario si tratta di un’esperienza fortemente fisica che intesse una relazione diretta con lo strumento, oggetto quasi antropomorfizzato dal quale Stetson estrae una vera e propria anima. Per altre vie vengono in mente Zappa, ma anche il bestiario zoomorfo di Adrian Belew, da Lone Rhino in poi. Forte del suo lavoro con gli Arcade Fire, Stetson è potuto uscire dall’aura di culto in cui la sua etichetta, la canadese Constellation, l’aveva “confinato”, consentendogli di sperimentare le sue tecniche per la composizione di colonne sonore, tra cui quella per l’esordio di Ari Aster, Hereditary.
Sorprende piacevolmente che Stetson faccia parte dell’interessantissimo programma di “Musicafoscari”, rassegna di concerti nata nove anni fa in seno all’Università Ca’ Foscari, allo scopo di offrire agli studenti “un’esperienza culturale e di condivisione pratica dei linguaggi musicali attuali, attraverso workshop di improvvisazione e composizione collettiva

Domenica 27 ottobre, Colin Stetson sarà ospite dell’Auditorium Margherita alle ore 21:00, un appuntamento da non perdere.

Gli altri appuntamenti di Musicafoscari

giovedì 14 novembre, ore 21

James Brandon Lewis & Thomas Sayers Ellis

James Brandon Lewis sax tenore

Thomas Sayers Ellis parola poetica

domenica 17 novembre, ore 21

Ned Rothenberg solo

Ned Rothenberg sassofono contralto, clarinetti e shakuhaci

giovedì 28 novembre, ore 21

Notturni-Improvvisazione

Daniele Roccato contrabbasso ed elettronica

Improvvisazione: Daniele Roccato + studenti Musicafoscari

sabato 14 dicembre, ore 16.30

Contemplazioni Proverbio Insegnamento

Giorgio Agamben, Nico Stringa introducono il libro “Contemplazioni” di Arturo Martini

Performance musicale:

– Traduzione musicale del libro “Contemplazioni”: Daniele Goldoni & Massimo Menotti – pianoforte

– Steve Reich: Proverb. Gruppo Vocale dell’Università Ca’ Foscari di Venezia

– Cornelius Cardew: Paragraph 7: Coro dell’Università Ca’ Foscari

Tutti i concerti sono ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.

Auditorium Santa Margherita
Campo Santa Margherita
Dorsoduro 3689

 

Michele Faggi

Michele Faggi

Michele Faggi è un videomaker e un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana. Si occupa da anni di formazione e content management. È un esperto di storia del videoclip ed è un critico cinematografico regolarmente iscritto al SNCCI. Scrive anche di musica e colonne sonore. Ha pubblicato volumi su cinema e new media.