giovedì, Giugno 13, 2024

NASTRO – 300mq (Upside Down Recordings, 2012)

Come un vecchio vinile 300mq è diviso fra Lato A e Lato B, ovvero da due interminabili tracce da circa 10 minuti ciascuna che a loro volta sono composte da una miriade di frammenti. Frammenti che, a ben guardare, non vengono mai ricomposti in una visione finale di insieme, nemmeno se ci si scervella fino alla nausea. Un enorme caos dentro il quale è difficile orientarsi, così persi tra batterie programmate, effetti fidget, sample suonati (di strumenti fra i più disparati) e poi storpiati, rari e insulsi campioni vocali, geniali abbozzi di pezzi e frastuono senza senso. Un amalgama indefinito da cui l’ascoltatore poco può trarre se non un generale senso di spaesamento. Mi duole dirlo ma, anche se la cura e la passione con cui è stato realizzato questo lavoro sono indubbie e il tempo che Manuel Cascone (produttore e musicista di base a roma già Lester Tag, Boris, Cascao & Lady Maru) e Francesco Petricca (artista audio video, vedi: TELEfono, BALAfono e Oblomov) hanno speso per realizzarlo è veramente notevole (12 mesi stando alla note di copertina), il risultato finale è assolutamente inconcludente. Eccezion fatta per lo spunto che può trarre da tutto ciò un addetto ai lavori. L’eccessiva sperimentalità del tutto lo rende però inaccessibile ai più, e proprio per questo poco godibile. Un vero peccato dati gli innumerevoli guizzi e lampi positivi di cui è cosparso il disco.

Emanuele Lanosa
Emanuele Lanosa
Emanuele (detto Lello), 25 anni, ha terminato nel 2009 gli studi universitari, concludendo la sua carriera accademica con una laurea alla Statale di Milano in filosofia teoretica su Charles Taylor. Coltiva interessi quali basket, cinema, letteratura e ovviamente musica.

ARTICOLI SIMILI

GLOAM SESSION

spot_img

CINEMA UCRAINO

spot_img

INDIE-EYE SHOWREEL

spot_img

i più visti

VIDEOCLIP

INDIE-EYE SU YOUTUBE

spot_img

TOP NEWS

ECONTENT AWARD 2015

spot_img