Indie-eye – VIDEOCLIP – Storia e Critica dei Video Musicali

6 Aprile, 2010
John Grant – Queen Of Denmark – (Bella Union, 2010)

Di

Dopo aver guidato il progetto The Czars per quasi tre lustri, pubblicando una mezza dozzina di album che hanno conosciuto meno fortuna di quanto meritassero, John Grant prova adesso l’avventura solista. Per farlo, si avvale della preziosa collaborazione dei labelmates Midlake che hanno partecipato generosamente alla registrazione e all’arrangiamento dei pezzi. Il dato è significativo in quanto “Queen of Denmark” è stato registrato nello stesso periodo in cui vedeva la luce l’ultimo e bellissimo “The Courage of Others” (qui su IE REC). Non solo, la leggenda vuole che le registrazioni dell’ultimo album della band texana abbia subito notevoli ritardi proprio a causa dell’entusiasmo che Tim Smith e soci stavano mettendo nel lavoro di John Grant. Che ne sia valsa la pena poi, appare evidente sin dal primo ascolto: il risultato è superlativo. John Grant si rivela un autore eccezionale, dove le sue canzoni sembrano trovare un magico punto di equilibrio tra la leggerezza del pop e una sensibilità melodica inequivocabilmente votata alla malinconia. L’atmosfera prevalente dell’album è improntata proprio ad una languida e suadente tristezza, dove anche i brani più solari hanno comunque un retrogusto amaro. In tutto ciò, i Midlake risultano bravissimi ad arricchire i brani con archi e flauti che ne sottolineano il carattere sognante. Inevitabile percepire una certa aria di famiglia con “The Courage of Others”, anche se qui i riferimenti folk e progressivi sono mitigati da una approccio alla melodia più immediatamente pop, direttamente riconducibile a Bowie o ai Beatles. Per tutti questi motivi, non stupirebbe se “Queen Of Denmark” andasse incontro ad un’accoglienza analoga a quella ricevuta dal nuovo Midlake: due album “imperdonabilmente” non alla moda, destinati ugualmente a grandi lodi o ad esser clamorosamente sottovalutati. Se siete affamati di canzoni che non vi lasciano in pace, che chiedono di essere ascoltate, be’, qui c’è pane per i vostri denti.

John Grant su myspace

 

Gigi Mutarelli

Gigi Mutarelli

Contatta la redazione di indie-eye scrivendo a:info@indie-eye.it // per l'invio di comunicati stampa devi scrivere a cs@indie-eye.it // per l'invio di materiale promozionale puoi spedire a: INDIE-EYE | VIA DELLA QUERCIOLA N. 10 | 50141 | FIRENZE //