martedì, Settembre 27, 2022

Beyoncè – Ghost di Pierre Debusschere

Ghost, diretto dal fotografo Pierre Debusschere, nello stile dei suoi fashion movie più riusciti, è uno studio sul corpo, il movimento e la luce, dove la Knowles rivendica la sua indipendenza dal modello femminile precedente,  e dalle etichette discografiche con un testo molto preciso e i beats di un’elettronica più sostenuta rispetto al melodramma di Pretty Hurts, ma sopratutto con la definizione di un’immagine tra possente presenza fisica e mutazione, realizzata dal complesso utilizzo di tessuti, colori complementari, e un progressivo squamarsi del corpo negli aspetti più evanescenti e digitali dell’immagine. Il video di Debusschere si avvicina in questo senso al lavoro di Nicholas/Craven/craig fatto per Justin Timberlake e per What Now,  il recente singolo di Rihanna, pur senza arrivare alle costruzione “estrema” di un “mostro” tra CGI e motion graphics; Beyoncè anche in questo caso, accentra “fisicamente” l’immagine, se ne appropria, emerge in tutta la sua prepotenza dai volumi e dall’estetismo di Debusschere, riprendendosi il corpo dalla fantasmaticità dell’immagine.

(…segue) Pretty Hurts di Melina Matsoukas

Haunted di Jonas Åkerlund (continua…)

The Visual album, la recensione completa

Michele Faggi
Michele Faggi
Michele Faggi è un videomaker e un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana. Si occupa da anni di formazione e content management. È un esperto di storia del videoclip ed è un critico cinematografico regolarmente iscritto al SNCCI. Scrive anche di musica e colonne sonore. Ha pubblicato volumi su cinema e new media.

ARTICOLI SIMILI

GLOAM SESSION

spot_img

CINEMA UCRAINO

spot_img

INDIE-EYE SHOWREEL

spot_img

i più visti

VIDEOCLIP

INDIE-EYE SU YOUTUBE

spot_img

TOP NEWS

ECONTENT AWARD 2015

spot_img