Indie-eye – VIDEOCLIP – Storia e Critica dei Video Musicali

Con i Birdy Nam Nam sul palco non si può far altro che ballare . La crew francese vicina ai rapper più importanti della francia, evolve il proprio suono e l'arte del turntablism di cui sono alfieri indiscussi, in un viaggio attraverso più storie della musica elettronica. Stasera alla Festa della Musica di Chianciano Terme organizzata dal Collettivo Fabrica e da ARCI caccia. Da non perdere 

Di

L’ultimo album sulla lunga distanza dei Birdy Nam Nam risale al 2011 ed è un vero spartiacque nella storia sonora del combo francese di Dj specializzati nell’arte del turntablism, perché con “Defiant order” i nostri allargano lo spettro dei generi di riferimento, dall’hip hop a forme più vicine alla tradizione rock.

Il nuovo approccio influenza sopratutto i live-set dei Birdy Nam Nam che diventano qundi più ricchi. Se da una parte i singoli componenti del collettivo continuano a bazzicare i nomi più importanti dell’hip hop francese, l’approccio più elettronico allarga indubbiamente le prospettive. Dal vivo assumuno quindi l’identità meno dispersiva di una band full range. Jaded Future Ep, l’ultimo lavoro della crew a tutti gli effetti, introduce elementi space-rock e crea un contrasto emozionale tra bass drums e linea melodica più evidente che in passato.

Questo non significa che la musica dei Birdy Nam Nam sia diventata più leggera, anzi, l’impatto ossessivo della bassline si avvicina a quello del dubstep più estremo, mentre le voci aggiungono una dinamica più ricca alla sostanza dancefloor.

Si tratta allora di un viaggio attraverso la storia della musica elettronica, tra influenze Jazz, incursioni glitch, e i riferimenti alla tradizione rap mai sopiti.

Il concerto alla Festa della musica di chianciano terme è assolutamente un evento da non perdere e arriva dopo le date esplosive a Cannes, Metabief, Lescar Pau. Oltre ad essere l’unica data italiana della crew, rappresenta la prima uscita su palco per quanto riguarda il nostro paese.
Il Colletivo Fabrica, che organizza la Festa della Musica insieme ad ARCI caccia, conferma un notevole acume nella scelta di nomi di altissimo livello internazionale, capaci di scaldare il parterre ma allo stesso tempo parte di una scena musicale di frontiera in continua e costante evoluzione.