Indie-eye – VIDEOCLIP – Storia e Critica dei Video Musicali

Alden Volney, oltre che un musicista è un ottimo videomaker sperimentale, questo il nuovo video realizzato per Jamie XX : Girl 

Di

Alden Volney è uno strano personaggio, musicista ma anche videomaker, è ossessionato da tutto quello che riguarda una certa estetica “elettronica” passatista, sopratutto quella relativa all’emergere dei primi sintetizzatori analogici degli anni settanta. I suoi video risentono fortemente di questo approccio tanto che sembrano in parte rifarsi all’era catodica più astratta del videoclip (quella tra la fine dei settanta e gli inizi degli ottanta) ma in un modo molto originale e non citazionista. Volney prende alcune suggestioni, come per esempio i video pittorici dei primi ottanta, lo studio sulle immagini in negativo e i colori fluerescenti (si prenda un video come Lovecats dei Cure), le installazioni di Nam June Paik, l’estetica digitale dei videogames anni ottanta e via dicendo, e li mette insieme con una modalità del tutto originale, dipingendo con tutta questa materia corpi, set reali e immaginari. L’ultimo video che ha realizzato per Jamie XX intitolato Girls sembra addirittura recuperare le istanze della musica visualizzata applicata all’animazione (da Len Lye fino a Disney) ma attraverso la grafica essenziale di un proto-videogioco

Adrien Volney in rete

 

Michele Faggi

Michele Faggi

Michele Faggi è un videomaker e un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana. Si occupa da anni di formazione e content management. È un esperto di storia del videoclip ed è un critico cinematografico regolarmente iscritto al SNCCI. Scrive anche di musica e colonne sonore. Ha pubblicato volumi su cinema e new media.