venerdì, Dicembre 9, 2022

Arp – Pulsars and Quasars EP: la recensione

Nuovo ep per Alexis Georgopoulos, che dopo un intro rumorista di due minuti sembra trovare una via di mezzo tra architettura pop e feedback facendo convergere le esperienze dei precedenti lavori e affidando alla title track il compito di delineare un’identità psych-pop appiccicosa abbastanza vicina ai primi Air, per poi tornare ad immergersi per sei lunghi minuti nei feedback alla My Bloody Valentine di Chromatiques II. Un’alternanza che si ripete con i due brani successivi, UHF1, pop rock settantesco con qualche reminiscenza pre-new wave (Roxy Music, l’Eno glam-rock) e On Returning, rumore bianco psichedelico un po’ più strutturato dei due episodi precedenti fatti di soli feedback. The Violet Hour (Film dub) torna dalle parti delle francofonie astrali in forma più essenziale e cinematica, mentre la chiusura, affidata a New Persuasions è una versione più sporca e chitarristica degli episodi più minimali e ossessivi firmati in casa Stereolab; toccherà aspettare un nuovo full lenght per capire da che parte vuole andare a parare il progetto ARP.

Piero Certini
Piero Certini
Piero Certini si è laureato in letteratura anglo-americana con una tesi su Raymond Carver. Ama tutta la musica pop e crede che tra questa e un romanzo non ci siano grandi differenze.

ARTICOLI SIMILI

GLOAM SESSION

spot_img

CINEMA UCRAINO

spot_img

INDIE-EYE SHOWREEL

spot_img

i più visti

VIDEOCLIP

INDIE-EYE SU YOUTUBE

spot_img

TOP NEWS

ECONTENT AWARD 2015

spot_img