giovedì, Ottobre 1, 2020

Le-li – Music is not for grownups – (Garrincha – 2008)

Ecco fatto. Finalmente. Ci sono dischi che viene bene descrivere così, senza ulteriori appunti, senza fronzoli, se non con un 10 e lode a tutti, artista, produzione, marketing. Purtroppo per oneri di competenza qualche riga in più va scritta, mi limiterò quindi a descrivere quello che a pieno titolo può essere considerata una perla nella musica indipendente italiana, e, in previsione, un vero peccato qualora non venisse colta nell’ immenso valore, ripeto, non solo artistico che ha. Stiamo parlando di Le-Li, e del suo Ep di debutto, Music is not for grownups, uscito a fine 2008 per la neonata, ma già al top, Garrincha Dischi. Ma partiamo dal principio. Una confezione in finta pelle rossa, rifinita a mano che scopro successivamente, accedendo al suo myspace, essere personalizzata copia per copia, gialla, nera, metallizzata, con diversa gamma di texture. Confezione molto più che accattivante, perché concreta, tattile, viva, al cui interno in una custodia di cartoncino interamente bianca è contenuto oltre al cd, un libretto che è un amore. Libretto nel quale è contenuta, con una grafica ripresa da un quaderno a quadretti di terza elementare e tanti disegni infantili, la storia di Le-li, ragazza che acquista passione fin da piccola per una chitarra che il padre le teneva nascosta sopra un armadio, in attesa che sua figlia crescesse e riuscisse a suonarla, e la storia di un amore, tra i banchi di scuola, finito male, e la voglia, oltre che di piangere, di suonare quella chitarra. Non penso di macchiarmi di blasfemia se chiamo, già solo questo, infinitamente poetico. E ancora non ho messo il cd. Lo metto, con curiosità. Solo cinque, brevi, intensissime tracce. Tracce non di una originalità assoluta, ricorda moltissimo i Comaneci per esempio, ma che fanno dell’ intimismo una ragione esistenziale, una voce non propriamente di matrice italica, anzi, totalmente anglosassone, se non fosse per la numero 4, Un regalo strano, a mio giudizio la migliore del cd, che spero possa essere l’ indirizzo per gli sviluppi futuri, cantata nella lingua di Dante e Manzoni, benissimo. Una voce, la sua, di un calore (e un colore) atomico, che certo non fa mistero di una sensualità ammiccante, fatta di sussurri irresistibili, arrangiamenti minimali, ma perfetti, non ovvi, non sperimentali. Ultima traccia una reintepretazione alquanto insolita di Pretty Vacant dei Sex Pistols. Forse si consuma tutto troppo velocemente, ma che brividi!

Le-li su myspace

Michele Baldini
Michele Baldini
Contatta la redazione di indie-eye scrivendo a:info@indie-eye.it // per l'invio di comunicati stampa devi scrivere a cs@indie-eye.it // per l'invio di materiale promozionale puoi spedire a: INDIE-EYE | VIA DELLA QUERCIOLA N. 10 | 50141 | FIRENZE //

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SHOWREEL

i più visti

VIDEOCLIP

Felini con il groove: Gatti e zampate creative nei videoclip

Gatti ovunque. Gatti condivisi e gatti virali. Siamo andati a scovarli nei videoclip, tra meme insopportabili ma anche nelle meravigliose zampate creative di alcune pubblicità che hanno un legame specifico con il mondo della musica. Ecco i video più belli, deliranti, ma anche inutili che ospitano Felini con il sacro fuoco del groove

Liars – Staring At Zero, il video disturbante di Clemens Habicht

Clemens Habicht dirige il nuovo disturbante video per i Liars: Staring At Zero

Bowland – il video live di Darkness in Your Tone @ Indie-eye live Clip!

Bowland: dall'Iran a Firenze fino al recente successo a X Factor. La band artefice di un etno trip-hop di qualità, già tra i vincitori di Toscana100Band, registrata dal vivo da Indie-eye live! Clip in una performance del 2017. Buona visione.

Becca Richardson, i social network e la vita che non c’è: Il video di Wanted

Indossiamo maschere fotografiche postate ovunque, rischiamo le nostre vite per un paradiso che non è qui. Becca Richardson il video di "Wanted".

Trans Am – Anthropocene: il video di Michael Mongillo

Il cineasta underground cult Michael Mongillo gira il nuovo video per i Trans Am: Anthropocene

INDIE-EYE SU YOUTUBE

TOP NEWS

IRuna – Fuori Tempo, il videoclip di Maurizio Montesi

Fuori Tempo, la contagiosa danza di IRuna per le strade di Roma nel bel video di Maurizio Montesi.

The Fall – Imperial Wax Solvent – il doppio vinile limitato esce ad ottobre

Imperial Wax Solvent è lo splendido album dei The Fall pubblicato nel 2008. Cherry Red lo ripubblica in doppio vinile, includendo la versione scartata dal mix conclusivo. Imperdibile

Iggy And The Stooges – “You think you’re bad, Man?” – Cinque live inediti. Il box da collezione

"You think you're bad, Man?" è il nuovo box da collezione con 5 cd che include cinque live inediti di Iggy and The Stooges del periodo "Raw Power"

Dj Gengis, Un’altra Brasca: il videoclip d’animazione di Racoon Studio

Racoon Studio realizza il nuovo video d'animazione per Dj Gengis

Bon Iver – AUATC, il videoclip di Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson

Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson, premiatissimi art director per Bon Iver, realizzano il nuovo video per AUATC a fini benefici.

ECONTENT AWARD 2015