mercoledì, Maggio 22, 2024

Nino Bruno e le 8 tracce – Sei corvi contro il sole (Goodfellas, 2011)

Un album diviso a metà. Così si presenta l’ultima fatica di Nino Bruno, cantante e autore napoletano attivo da quasi vent’anni, che produce i suoi lavori seguendo le restrittive regole del “Dogma 8”, ovvero registrare su 8 tracce, utilizzando esclusivamente effettistica analogica ed elettromeccanica (echi a nastro, riverberi a molla).
Da un lato troviamo Every single moment in my life is a weary wait, canzone scritta appositamente per la colonna sonora di This must be the place di Paolo Sorrentino, Ghost e Senza Battito, anch’esse composte per essere inserite nella soundtrack del film del regista campano, che si ispirano agli anni ’80 e ad un Rock malinconico e provinciale a metà fra Joy Division e Police.
Il resto dell’album invece si sviluppa secondo le corde della musica Beat, per stessa ammissione dell’autore il genere da cui maggiormente trae ispirazione. Le atmosfere sono più rilassate e scanzonate, così come ci immaginiamo i sixties, e ogni pezzo ci racconta una storia curiosa e particolare: donne che sembrano marinai, vecchi dandy che fanno impazzire le ragazze, mogli di uomini potenti e bizzarri imprenditori.
Fra echi di Rokes, Dik Dik e I Giganti, allegri assoli di chitarra e la caratteristica “erre” del cantautore napoletano siamo accompagnati fino al termine del disco. 13 tracce che ci regalano delicate sensazioni e lievi sentimenti, dolci come un’innocenza che non tornerà più.

Emanuele Lanosa
Emanuele Lanosa
Emanuele (detto Lello), 25 anni, ha terminato nel 2009 gli studi universitari, concludendo la sua carriera accademica con una laurea alla Statale di Milano in filosofia teoretica su Charles Taylor. Coltiva interessi quali basket, cinema, letteratura e ovviamente musica.

ARTICOLI SIMILI

GLOAM SESSION

spot_img

CINEMA UCRAINO

spot_img

INDIE-EYE SHOWREEL

spot_img

i più visti

VIDEOCLIP

INDIE-EYE SU YOUTUBE

spot_img

TOP NEWS

ECONTENT AWARD 2015

spot_img