giovedì, Agosto 18, 2022

Essie Jain – The inbetween: la recensione

Avevamo già parlato approfonditamente (da questa parte) dell’ultimo album di Essie Jain uscito per il solo mercato americano grazie a Ba da Bing. Come per il precedente lavoro della songwriter di adozione Newyorchese, l’album esce in una seconda versione pubblicata per il mercato europeo da Leaf Label e distribuita anche in Italia grazie a Promorama. Questa versione contiene due bonus tracks assenti nella tracklist dell’edizione Ba da Bing, si tratta di Not Yours, una ballad sconnessa e strascicata tenuta in piedi da un drumming dilatato e una ritmica con qualche reverie balcanica e soprattutto la bellissima I Remember it just like this, brano che per certi versi ricorda gli episodi più rarefatti dei Low, tra voce, pochissimi elementi strumentali e drones naturali; Essie Jain in questo senso si conferma come una grande narratrice della memoria, con la rara capacità di distillare elementi sonori come parte di un racconto costituito dalle increspature del tempo; The inbetween è un lavoro splendido che non ci stanchiamo di consigliare.

links:

Essie Jain
Essie Jain Su Myspace
leaf label
Essie Jain su Promorama

Michele Faggi
Michele Faggi
Michele Faggi è un videomaker e un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana. Si occupa da anni di formazione e content management. È un esperto di storia del videoclip ed è un critico cinematografico regolarmente iscritto al SNCCI. Scrive anche di musica e colonne sonore. Ha pubblicato volumi su cinema e new media.

ARTICOLI SIMILI

CINEMA UCRAINO

spot_img

INDIE-EYE SHOWREEL

spot_img

i più visti

VIDEOCLIP

INDIE-EYE SU YOUTUBE

spot_img

TOP NEWS

ECONTENT AWARD 2015

spot_img