Indie-eye – Cinema – Testata giornalistica di Cinema

Presentato al recente Busan International Film Festival, Screen X è la nuova tecnologia Coreana che promette cinema immersivo senza la necessità di indossare ingombranti occhiali 3D 

Di

Screen X è un nuovo sistema che consente la visione di immagini tridimensionali con un’immersività a 270 gradi e senza la necessità di indossare occhiali preposti. La CJ CGV Screen X è l’azienda Coreana dietro al progetto e possiede la catena di sale note sotto la sigla di CGV con installazioni anche in California, a Los Angeles. Per realizzare uno showcase completo che illustrasse tutte le possibilità di questa nuova tecnologia la CJ CGV ha commissionato al regista coreano Kim Jee-Woon il primo film realizzato secondo i parametri e le possibilità di Screen X. Il film si chiama “The X” e per quelli che l’hanno visto, sembra sia più un pretesto sperimentale che un vero e proprio spy thriller. La tecnologia in questione consente, oltre alla proiezione di immagini al centro, anche su due schermi laterali così da offrire complessivamente un’immersione a 270 gradi. Nelle sale Coreane c’è già un film proiettato su schermi attrezzati con tecnologia Screen X ed è il nuovo, delirante, film di fantascienza di Joon-ho Bong intitolato “Snowpiercer”. Nel frattempo, in rete, da poche ore è stato pubblicato il trailer di “The X”, il mediometraggio di 30 minuti girato appunto da Kim Jee-Woon e che consente di capire come funziona una propiezione Screen X.