giovedì, Settembre 24, 2020

Emily Jane White – Ode to sentience (Talitres, 2010)

Superate di gran lunga le ostiche riserve che appaiavano Emily Jane White all’enciclopedico stuolo di emuli dei molossi del female folk songwriting e scevro dalla miope apologia che spesso riaffiora pronta, ogni qualvolta una dolce voce femminile armeggi con una chitarra acustica (Fiona Apple, Hope Sandoval, Chan Marshall, Cocorosie, ecc.), sono adesso in grado di apprezzare Ode to Sentience come probabilmente merita. Un disco che non si esaurisce nella sua interezza e che si ricama, quasi ingenuamente, una discreto spazio tra le mie preferenze. Sono infatti palpabili gli strascichi umorali che questo lavoro porta con se, in maniera immanente, anche attraverso l’uso superbo di orchestrazioni che, quando presenti, sono sempre opportune e mai ridondanti, innalzate su una base minimale in cui dolcezza e garbo vincono abbondantemente. Evidente caratura di spessore, con melodie eterne celebrate sulla voce della White (che non stanca mai, molto vicina, per intensità almeno, all’impalcatura onirica di Bjork, si ascolti The Preacher) e sensibile alla stessa spontaneità sbozzata da gustosi fingerpicking scarni ed essenziali, come quelli di Mrs Kenichi ed Heidi Happy (Katherine, The Cliff, Clipper Wings) ma con molta più consapevolezza delle europee, vuoi anche per l’oggettiva vicinanza con i monti Mitchell e Washington. Ne sono un esempio mirabile Black Silk e Broken Words, che crescono rigogliose fino alla loro concettualizzazione, ricompresa tra le sfumature dark di The law e quelle dolci e sognanti di The Black Oak. In mezzo, Requiem Waltz, una valida lettura di cosa accadrebbe qualora si reputasse possibile associare il marcio alle belle cose di Amanda Palmer. Salmodie popolari, nenie folk ed episodi viscerali capaci di imbiancare di soffice neve anche le assolate spiagge californiane (I lay to rest (California). Si, direi di si, assolutamente.

Francesco Cipriano
Francesco Ciprianohttp://admin
Francesco Cipriano classe 1975, suona da molto tempo e scrive di musica.

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SHOWREEL

i più visti

VIDEOCLIP

Nils Frahm – Says: il video diretto da Romain Assénat e Ana Silva

Romain Assénat e Ana Silva realizzano un vero e proprio esempio di videopittura per Nils Frahm, ecco il video di Says

Dope Body, Weird Mirror, il nuovo video: premiere Italiana su indie-eye.it

Nuovo video per i Dope Body tratto dal loro recente e devastante Natural History

Nick Cave And The Bad Seeds “Jubilee Street” il video di John Hillcoat

Nick Cave and the Bad seeds, Jubilee Street il video diretto da John Hillcoat

Fantastic Negrito – Lost In A Crowd, la session NPR

Le session di Fantastic Negrito prodotte da NPR

Tin Machine medley videoclip di Julien Temple: l’album e il video di 13 minuti compiono 30 anni

Tin Machine, il primo album della band di David Bowie compie 30 anni esatti e insieme il lungo videoclip di quasi 13 minuti che lo promuoveva. Diretto da Julien Temple, fu trasmesso in Italia per la prima volta da Rai Uno, per il Magazine Notte Rock di Cesare Pierleoni. Tutta la storia

INDIE-EYE SU YOUTUBE

TOP NEWS

IRuna – Fuori Tempo, il videoclip di Maurizio Montesi

Fuori Tempo, la contagiosa danza di IRuna per le strade di Roma nel bel video di Maurizio Montesi.

The Fall – Imperial Wax Solvent – il doppio vinile limitato esce ad ottobre

Imperial Wax Solvent è lo splendido album dei The Fall pubblicato nel 2008. Cherry Red lo ripubblica in doppio vinile, includendo la versione scartata dal mix conclusivo. Imperdibile

Iggy And The Stooges – “You think you’re bad, Man?” – Cinque live inediti. Il box da collezione

"You think you're bad, Man?" è il nuovo box da collezione con 5 cd che include cinque live inediti di Iggy and The Stooges del periodo "Raw Power"

Dj Gengis, Un’altra Brasca: il videoclip d’animazione di Racoon Studio

Racoon Studio realizza il nuovo video d'animazione per Dj Gengis

Bon Iver – AUATC, il videoclip di Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson

Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson, premiatissimi art director per Bon Iver, realizzano il nuovo video per AUATC a fini benefici.

ECONTENT AWARD 2015