martedì, Dicembre 1, 2020

Peluqueria Hernandez – Amaresque (Audiar / RadioCoop Edizioni, 2011)

La storia dei Peluqueria Hernandez ha due facce: una reale, quella formata dalle vicissitudini del fumettista e chitarrista Mauro Marchesi, ideatore della band, ed una fittizia, quella esclusiva di questo album, Amaresque, che si intreccia con la vita dello sfigato cineasta Holden Rivarossi e delle colonne sonore delle sue pellicole di scarso successo. Infatti Amaresque dovrebbe essere la celebrazione di un regista che per amore e per sbarcare il lunario in qualche modo si finge regista e dal 1969 produce film di bassa lega, con pochi mezzi e nessun riscontro da parte del pubblico. Questo fino alla scomparsa (autocelebrativa?) nel 1975, dove lascia come eredità solo queste 8 pellicole e altrettanti temi musicali, contenuti nel disco. Tutta questa sceneggiata è assolutamente esilarante, soprattutto se si considera che il libretto presenta la biografia completa, dai tratti parodistici e surreali, le locandine dei film e una sommaria descrizione di ogni trama, anch’esse ai limiti del ridicolo. Questa ironia celebra e stempera la seriosità che avvolte accompagna la riscoperta del cinema di serie B di ogni genere: Cuoraccione di Melone sfotte lo spaghetti western, Procopio smonta i peplum con una rilettura pop dell’Odissea, Capitan Mannaggia si avventura nei serial televisivi con protagonisti supereroi di dubbio valore. Detto questo, il packaging e tutto il contorno che colora e rallegra il prodotto non basta a sollevare la qualità del disco. Tutte le canzoni si attestano su un livello compositivo e musicale buono ma non eccellente, un’allure modaiola che non ci permette di rintracciare qualcosa di veramente nuovo. Per intenderci, i Ronin sono molto lontani, per intuizione, spessore e creatività (N.D.R: Guarda la Video Intervista dedicata a Bruno Dorella su Indie-eye REC). Affrontare nuovamente le tracce del disco dopo questa spinta ridanciana necessita di uno sforzo superiore al risultato. Insomma, lode al concept, un po’ meno al disco.

Elia Billero
Elia Billero vive vicino Pisa, è laureato in Scienze Politiche (indirizzo Comunicazione Media e Giornalismo), scrive di dischi e concerti per Indie-eye e gestisce altri siti.

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SHOWREEL

i più visti

VIDEOCLIP

The Prelinger Archives: Panorama videoclip

Dai primi anni del nuovo millennio gli Archivi di Rick Prelinger sono approdati online, come materiale di pubblico dominio, liberamente disponibile per il ri-utilizzo. Il corpus dei filmati "effimeri" ritrovati e conservati, rappresenta la più vasta documentazione audiovisiva sulla storia "parallela" e rimossa degli Stati Uniti D'America. Gli archivi rappresentano una possibilità creativa capace di abitare il concetto di distanza e di isolamento in termini partecipativi. Di questo serbatoio utilizzato da moltissimi autori e creativi, abbiamo provato a tracciare un incompleto "Panorama Videoclip"

Fragments, i disegni esistono. Marco Brancato racconta il video dei Mòn. Esclusiva indie-eye

"Indurre a credere che i disegni esistano o che la realtà sia solo disegnata. Che è poi la verità". Marco Brancato ci racconta con un suo contributo inedito la lavorazione di Fragments, nuovo bellissimo tassello della sua videografia realizzato per i Mòn e condiviso con Michele Manca. Tra realtà e animazione, sogno ed esperienza, Fragments è davvero un video unico

Big Sean: Ashley, il video diretto da Ellis Bahl

Nuovo video per Ellis Bahl; Ashley, diretto per Big Sean, è un bizzarro e cruento noir

L’unica oltre l’amore. Valentina Galluccio per Giovanni Truppi: l’intervista

Valentina Galluccio, giovane illustratrice di talento, ha da poco realizzato il videoclip di "L'unica oltre l'amore" per Giovanni Truppi. L'abbiamo intervistata in esclusiva

Hermetic Delight – Murderbeat: il videoclip in anteprima

Indie-eye presenta in anteprima esclusiva il videoclip di Murderbeat del quintetto francese Hermetic Delight. Il video è un'oscura incursione nella vita di una coppia, resa più minacciosa dalla musica degli Hermetic Delight, tra noise e post punk.

INDIE-EYE SU YOUTUBE

TOP NEWS

IRuna – Fuori Tempo, il videoclip di Maurizio Montesi

Fuori Tempo, la contagiosa danza di IRuna per le strade di Roma nel bel video di Maurizio Montesi.

The Fall – Imperial Wax Solvent – il doppio vinile limitato esce ad ottobre

Imperial Wax Solvent è lo splendido album dei The Fall pubblicato nel 2008. Cherry Red lo ripubblica in doppio vinile, includendo la versione scartata dal mix conclusivo. Imperdibile

Iggy And The Stooges – “You think you’re bad, Man?” – Cinque live inediti. Il box da collezione

"You think you're bad, Man?" è il nuovo box da collezione con 5 cd che include cinque live inediti di Iggy and The Stooges del periodo "Raw Power"

Dj Gengis, Un’altra Brasca: il videoclip d’animazione di Racoon Studio

Racoon Studio realizza il nuovo video d'animazione per Dj Gengis

Bon Iver – AUATC, il videoclip di Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson

Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson, premiatissimi art director per Bon Iver, realizzano il nuovo video per AUATC a fini benefici.

ECONTENT AWARD 2015