Indie-eye – VIDEOCLIP – Storia e Critica dei Video Musicali

Una New York svuotata e spettrale nel nuovo video di Sharon Van Etten diretto da Maureen Towey. Seventeen 

Di

Sharon Van Etten ringrazia il Sin-è, Cake Shop, la famiglia, la Round Valley nel New Jersey, lo Zebulon Cafe, luogo di musica e concerti ormai irreversibilmente chiuso dal 2012 e altri luoghi della sua adolescenza. Il video di “Seventeen” è interpretato dalla stessa Van Etten insieme alla venticinquenne Rachel Trachtenburg, già nei Supercute! e nei Wooing, che nel video occupa la posizione della diciassettenne Sharon in uno sdoppiamento ideale condotto attraverso le tappe della memoria e tutti gli ambienti “scomparsi” o abbandonati di una New York che non c’è più. A dirigere la clip è Maureen Towey, collaboratrice e parte del Sojourn Theatre, oltre che direttore creativo per numerosi musicisti. Il lavoro costante per NYTV VR ha affinato lo stile della filmmaker statunitense nella direzione del reportage documentaristico. Tutti i suoi video, anche quelli più vicini alle esigenze dei musicisti, sviluppano una narrazione che immerge la performance nel racconto tra documento e intimità; di una città, un luogo fisico o semplicemente evidenziando i residui materiali di una cultura. “Seventeen” in questo senso crea un forte contrasto tra la centralità della Van Etten in termini performativi e un susseguirsi di paesaggi svuotati, abitati dall’ombra della sua adolescenza.

 

Michele Faggi

Michele Faggi

Michele Faggi è un videomaker e un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana. Si occupa da anni di formazione e content management. È un esperto di storia del videoclip ed è un critico cinematografico regolarmente iscritto al SNCCI. Scrive anche di musica e colonne sonore. Ha pubblicato volumi su cinema e new media.