Indie-eye – VIDEOCLIP – Storia e Critica dei Video Musicali

Bellissimo brano, video potente e fisico quello che anticipa il nuovo album di Glen Hansard. Girato da un gruppo di amici e montato dallo stesso Hansard "I'll be you, Be Me" è disponibile su youtube a meno di tre mesi di distanza da The Wild Willing, che uscirà il prossimo 12 aprile 

Di

Glen Hansard, il videoclip di “I’ll be you, Be Me

I’ll Be You, Be Me anticipa il nuovo album di Glen Hansard intitolato This Wild Willing

This Wild Willing si preannuncia come un grande album, che dovrebbe mettere insieme suoni e intuizioni dell’ultima produzione dei The Framese, quella di album magnifici e dagli arrangiamenti stratificati come “For the birds” e “Burn the map”, con la carriera solista di Glen Hansard, vissuta lungo una serie di progetti che partono da The Swell Season, di cui Glen ci parlò generosamente in un podcast prodotto da indie-eye che è diventato storico. Il musicista irlandese pubblicherà il suo nuovo album il prossimo 12 aprile, ad anticiparlo uno splendido assaggio. “I’ll be you, Be Me” non è solo una delle sue canzoni più ispirate di sempre, ma è anche un videoclip prodotto collettivamente.

Intensità e basso budget. Glen Hansard, The Frames e i videoclip. La lavorazione di I’ll Be You, Be Me

Già con i Frames Hansard aveva giocato con l’istantaneità durante la promozione di “Fitzcarrando”, l’album pubblicato dalla ZTT di Trevor Horn. Il video di “Revelate” era necessario per veicolarlo, nonostante la band si trovasse in una situazione economica difficile. Dave Odlum, il chitarrista dei Frames dal 1990 al 2002, racconta come la band si sia trovata a sfruttare l’ufficio postale dove lavorava la madre di un loro amico: “ci servimmo della videocamera del servizio di sicurezza, approfittando dell’assenza del personale e cambiando la videocassetta adibita alla sorveglianza. Il video di Revelate fu girato in questo modo, con quattro dollari di spesa e una rotation garantita su MTV”.

Diverse ovviamente le condizioni in cui è stato realizzato il video di “I’ll be you, Be Me”, ma l’istantaneità e la flagranza sono molto simili. La Grande Salle della Scuola Internazionale di Teatro Jacques Lecoq a Parigi è il set del video. Originariamente un ring di pugilato, è servito a Glen Hansard come setting per un video che replica l’energia di una performance live, ma del tutto particolare.  Filmato durante due notti recentissime, il 13 e il 14 gennaio, conta sulla direzione della fotografia di Simon O’Neill e Myles O’Reilly, quest’ultimo alla consolle di montaggio insieme allo stesso Glen Hansard.  Francois Lecoq & Olivier Brandicourt si sono occupati della scenografia e dell’illuminotecnica.  Il Rigging, ovvero tutta l’attrezzatura necessaria per i movimenti e il sostegno delle macchine da presa è stato curato da Jérome Dupin.

Videoclip molto semplice, ma molto presente e fisico, rappresenta quel dualismo, spesso contrastante, tra desiderio e distruzione, che dalle dichiarazioni a mezzo stampa sembra centrale nel nuovo lavoro di Hansard, nuovamente insieme a Dave Odlum che ne ha curato la produzione.  L’energia della performance live può diventare un abbraccio, ma non necessariamente e nel video, improvvisamente, l’incontro tra artista e pubblico scatena una danza che può far male. 

I’ll be you, be me and I’ll be you/I’ll take your truth, your lies, your secrets” 
 

Glen Hansard, il tour europeo 2019 dal prossimo 7 marzo

Glen Hansard porterà dal vivo i brani del nuovo album con un tour che ne anticipa l’uscita e che partirà il prossimo sette Marzo, queste le date per il momento annunciate

 

3/7 – Amsterdam, Netherlands – Koninklijk Theater Carré SOLD OUT
3/8 – Hamburg, Germany – Elbphilharmonie Hamburg SOLD OUT
3/21 – New York, NY – Michael Dorf Presents The Music of Van Morrison
3/29 – Pelham, TN – PBS Bluegrass Underground Live Tapings at the Caverns
4/9 – Dublin, Ireland – Vicar Street
4/10 – Dublin, Ireland – Vicar Street
4/12 – Derry, United Kingdom – St. Columb’s Hall
4/13 – Derry, United Kingdom – St. Columb’s Hall SOLD OUT
4/15 – London, United Kingdom – Barbican Centre
4/16 – London, United Kingdom – Barbican Centre
4/27 – Paris, France – Casino de Paris
4/29 – Amsterdam, Netherlands – Koninklijk Theater Carré
4/30 – Amsterdam, Netherlands – Koninklijk Theater Carré
5/2 – Copenhagen, Denmark – Amager Bio / BETA
5/4 – Stockholm, Sweden – Skandiascenen
5/6 – Brussels, Belgium – Cirque Royal
5/8 – Cologne, Germany – Kőlner Philharmonie
5/9 – Frankfurt Am Main, Germany – Alte Oper
5/11 – Brno-žabovřesky, Czech Republic – 5th Anniversary of SONO Centrum
5/13 – Warszawa, Poland – Palladium
5/14 – Warszawa, Poland – Palladium
5/16 – Berlin, Germany – Admiralspalast
5/17 – Berlin, Germany – Admiralspalast
5/19 – Berlin, Germany – Admiralspalast

This Wild Willing, Tracklist

1. I’ll Be You, Be Me
2. Don’t Settle
3. Fools Game
4. Race To The Bottom
5. The Closing Door
6. Brother’s Keeper
7. Mary
8. Threading Water
9. Weight of the World
10. Who’s Gonna Be Your Baby Now
11. Good Life Of Song
12. Leave A Light

 

Michele Faggi

Michele Faggi

Michele Faggi è un videomaker e un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana. Si occupa da anni di formazione e content management. È un esperto di storia del videoclip ed è un critico cinematografico regolarmente iscritto al SNCCI. Scrive anche di musica e colonne sonore. Ha pubblicato volumi su cinema e new media.