giovedì, Dicembre 8, 2022

Alessandro Fiori – Questo Dolce Museo EP (Urovox Rec, 2012)

Alessandro Fiori c’è, e vuole dimostrarcelo battendo un colpo. Non troppo forte per la verità. Ha appena abbandonato i Mariposa, dopo un matrimonio durato per ben 13 anni, per intraprendere la carriera da solista a cui ha dato il via nel 2010 con Attento a Me Stesso. Il secondo capitolo di questo solitario percorso è previsto per il prossimo settembre, in questi giorni è stato invece pubblicato un EP apripista chiamato Questo Dolce Museo. Per non far perdere le proprie tracce insomma, proprio come hanno fatto i suoi ex compagni di viaggio con Semmai Semiplaya.

E se non fosse per ‘La Vigna’ questo mini-album non sarebbe altro che un episodio fra tanti altri. Sia ben chiaro che il talento di Alessandro è puro e cristallino come quello di pochi autori in italia e viene eguagliato solo dalla sua stravaganza, esattamente come vuole la tradizione tutta moderna di genio unito a sregolatezza. Ma al di la delle indubbie qualità del cantante aretino, un pezzo natalizio (riciclato da una compilation Garrincha del 2010) che tratta della nascita di Gesù e della relativa retorica dell’avvento in maniera originale a metà fra la polemica e la curiosità evidenziando tutte le contraddizioni generate dal rapporto fra la nostra società consumistica e l’avvenimento cristiano, due abbozzi di canzone della durata di un minuto e mezzo, che per quanto commoventi e toccanti possano essere (il testo di ‘E Quando Tutte Le Stelle…’ è effettivamente di un altro livello), rimangono purtroppo un abbozzo, ed infine due estratti dal full lenght di prossima uscita, non sembrano materiale sufficiente per invogliare all’ascolto, se non per pura curiosità. Tanti spunti, tante idee e tante invenzioni accattivanti che non trovano una forma definita e pertanto non arrivano a un risultato appetibile.

Se non fosse, appunto, per ‘La Vigna’: malinconico racconto sul bisnonno di Alessandro e sui filari del suo terreno, osservati attraverso i semplici ed ingenui occhi di bambino, con finale a sorpresa. Dolce e delicato, velato di una lucida tristezza, a metà fra Fenoglio e Pascoli. Questa traccia, da sola, rivaluta l’intero lavoro e contribuisce a far crescere le attese e le aspettative per ciò che ci aspetterà a fine estate.

[box title=”Alessandro Fiori – Questo Dolce Museo EP” color=”#5C0820″]

Alessandro Fiori su myspace

Tracklist:

Il Vento | L’Airone | La Vigna | Io Amo Gesù | E Quando Tutte Le Stelle [/box]

Emanuele Lanosa
Emanuele Lanosa
Emanuele (detto Lello), 25 anni, ha terminato nel 2009 gli studi universitari, concludendo la sua carriera accademica con una laurea alla Statale di Milano in filosofia teoretica su Charles Taylor. Coltiva interessi quali basket, cinema, letteratura e ovviamente musica.

ARTICOLI SIMILI

GLOAM SESSION

spot_img

CINEMA UCRAINO

spot_img

INDIE-EYE SHOWREEL

spot_img

i più visti

VIDEOCLIP

INDIE-EYE SU YOUTUBE

spot_img

TOP NEWS

ECONTENT AWARD 2015

spot_img