venerdì, Settembre 17, 2021

Stephen King Film Collection: Tre Dischi Blu Ray, tre film.

Tre film tratti dai racconti e dai romanzi del grande scrittore del Maine. La Stephen King Film Collection pubblicata da Midnight Classics contiene più di tre ore di contenuti speciali e i film "L'occhio del Gatto", "Brivido" e "Unico Indizio la luna piena".

La Stephen King Film Collection esce in versione DVD e Blu Ray limitate, grazie a Midnight Classics. Un’iniziativa interessante che raccoglie in uno slipcase cartonato tre lungometraggi tratti dalla penna dello scrittore del Maine, incluso l’unico da lui diretto, “Brivido”.
Gli altri due titoli della collezione sono “L’occhio del Gatto”, diretto da Lewis Teague, regista di scuola cormaniana, che prima di “Cat’s Eye” aveva già lavorato con una sceneggiatura desunta da un romanzo di King, il più noto “Cujo”, ferocissimo e rabbioso San Bernardo che ritorna in Cat’s Eye in una divertentissima citazione, collocata proprio all’inizio del film.
Terzo film del lotto “Unico indizio la luna piena”, storia di licantropismo in una cittadina del Maine durante la seconda metà degli anni settanta, diretto da Daniel Attias.
L’edizione Midnight Classics, oltre ai tre titoli include tre cartoline da collezione che riproducono gli artwork originali italiani dei film; un booklet separato dal media book con approfondimenti critici e più di tre ore di contenuti speciali, suddivisi per ogni Blu Ray, che vi raccontiamo in dettaglio dopo il video unboxing.

Stephen King Film Collection – Midnight Classics – Edizione limitata 3 Blu Ray discs (video unboxing)

L’occhio del Gatto di Lewis Teague

Dino De Lauentiis, dove aver prodotto i Kinghiani “L’incendiaria” e “La Zona Morta”, prosegue sulla strada degli adattamenti tratti dai romanzi dello scrittore del Maine. “L’occhio del Gatto” in particolare è un film antologico costituito da tre episodi, i primi due prelevati direttamente dal vasto archivio di storie brevi kinghiane, il terzo scritto appositamente dallo stesso King, insieme al collante che li tiene tutti e tre insieme, la storia di questo gatto randagio, spirito superiore capace di vedere l’invisibile e di comunicare a distanza con la bambina protagonista del terzo segmento, interpretata da Drew Barrymore.
Nei primi minuti del film, il nostro gattone fugge da un rabbioso San Bernardo, proveniente dal film precedente di Teague, tratto da un romanzo di King e intitolato “Cujo”. Ma non è tutto, perché mentre il nostro attraversa la città a corsa, una Plymouth Del 1958 chiamata Christine gli taglia la strada. Pochi tagli per impostare sin da subito il tono demenziale e divertito, che denuncia la formazione B-Movies di Teague. “Quitters inc.” il primo episodio interpretato da James Woods è probabilmente quello più esilarante di tutti, incentrato sui metodi poco ortodossi e coercitivi di un’agenzia specializzata in trattamenti per smettere di fumare.
Sullo stesso livello grottesco e sopra le righe il secondo episodio, interamente basato sulle bizzarrie di un ricco imprenditore dai metodi mafiosi, ossessionato dalla voglia di scommettere. La partita più estrema sarà ingaggiata con l’amante della moglie, a cui verrà risparmiata la vita se accetterà di compiere un’impresa rischiosissima.

Mentre i primi due episodi mantengono una distanza di sicurezza con il soprannaturale, allineandosi più dalle parti di “Ai confini della realtà”, Il terzo episodio, scritto appositamente da King per il film, racconta di un Goblin pericoloso, che minaccia il sonno di una bimba. Nonostante la diffidenza della madre, interpretata da Candy Clark, il nostro gatto riuscirà e respingerlo nel mondo delle tenebre. Si tratta di un divertissment fantasy che entra nella psiche infantile con quello spirito ludico e un po’ malefico che caratterizzava le produzioni di Joe Dante dei primi anni ottanta.

Contenuti EXTRA de “L’occhio del Gatto” – Blu Ray n. 1 della Stephen King Film Collection

  • Commento audio sottotitolato con il regista Lewis Teague: commento audio con il regista di Cat’s Eye
  • Trailer: Trailer cinematografico

Brivido di Stephen King

Tutti coloro che sono cresciuti nei primi ottanta non possono dimenticare il volto di Stephen King che domina l’intero trailer di “Brivido”. Prometteva spavento e terrore mai visti, introducendo in questo modo il suo debutto dietro la macchina da presa. Ci sono due modi per affrontare questo lavoro totalmente fuori dalle righe, considerarlo un geniale B-Movie oppure soccombere di fronte alla straordinaria ed eccessiva illogicità dell’ordito. Perché “Brivido”, con le macchine di consumo che si ribellano, i camion posseduti e la musica testosteronica degli AC/DC è un prodotto che ben sintetizza lo spirito paranoide degli anni ottanta, attraversando tutte le mitopoiesi spazzatura, inclusa la nascente ossessione videoludica, con un accetta al posto della macchina da presa.
Persino il luogo romeriano per eccellenza, quello dello spazio sociale destinato ai consumi, viene riletto e parodiato da King in modo delirante, con la comunità costretta dentro una stazione di rifornimento e il mondo inanimato fuori che si prepara al massacro. Film della crisi, come molti altri a sfondo apocalittico, racconta i bisogni compulsivi delle società occidentali in forma cinica e divertita.

Contenuti EXTRA di “Brivido” – Blu Ray n. 2 Della Stephen King Film Collection

  • Commento Audio con lo scrittore Tony Magistrale: Tony Magistrale è l’autore di un libro indispensabile per comprendere la relazione di King con Hollywood e i numerosi adattamenti dai suoi romanzi. Il giornalista che ha scritto Hollywood’s Stephen King commenta “Brivido” facendo paragoni con altri film tratti dai romanzi di King
  • Commento Audio dell’attore Jonah Ray e del produttore Blumhouse Ryan Turek: commento aggiuntivo al film “Brivido” un po’ ridondante e celebrativo, decisamente inferiore al precedente
  • Truck Stop Tales, intervista a Martha De Laurentiis: Interessante featurette di oltre quindici minuti dove la produttrice Martha De Laurentiis ricorda i momenti salienti della produzione del film descrivendone tutte le fasi, incluse quelle di pre-produzione. Racconta i come Dino De Laurentiis affittò un intero lotto di terra in California per girare sia “Brivido” che “L’incendiaria”, il film diretto da Mark L. Lester e interpretato da Drew Barrymore. Tra gli aspetti dettagliati da Martha, i tagli imposti dalla Motion Picture association che falcidiò le scene più gore
  • Rage Against the Machine, intervista con l’attrice Laura Harrington: In dieci minuti, la Harrington, racconta le caratteristiche del personaggio di Brett e come si è identificata con lei.
  • Honeymoon Horrors, intervista con gli attori John Short e Yeardley Smith: Venti minuti molto divertenti dove i due attori raccontano il rapporto con Emilio Estevez e l’ambiente di lavoro sul set
  • A Kid in King’s Court, interviste a vintage e contemporanee a Holter Graham: Contenuto di 17 minuti dove l’attore americano racconta alcune sequenze del film e il suo lavoro a Hollywood prima di essere coinvolto nella produzione di “Brivido”.
  • Maximum Carnage, intervista al Make Up Artist Dan Gates: 17 minuti splendidi, forse i migliori di tutta la dotazione extra dedicata a “Brivido” dove il mago degli effetti speciali Dan Gates, discute il making of della prostetica e di altri effetti, nelle difficili condizioni climatiche sperimentate durante la lavorazione del film, in un perfetto e torrido caldo californiano.
  • The Wilmington Factor, intervista con i tecnici locali sul Film: il modo in cui lo staff reclutato in Carolina ha lavorato alla produzione del film, l’impatto sulle loro vite e su quella delle città utilizzate per le riprese. Il contenuto dura circa 30 minuti
  • Goblin Resurrectors con Tim Shockey di The Goblin Project: Tim Shockey è un collezionista di props legati al mondo del cinema dal lontano 1987. Tra i suoi oltre 600 pezzi originali c’è anche la testa verde di Goblin utilizzata sul camion principale di “Brivido”. L’ha acquistata danneggiata e riportata a nuova vita con un progetto di crowdfunding che viene dettagliato in tutte le sue fasi in questo documentario di circa 10 minuti
  • Dietro le quinte: quasi nove minuti di lavoro sul set girato durante la lavorazione del film. Un documento interessante perché è l’unico dove sia possibile vedere Stephen King al lavoro su un set.
  • Tv Spot e Trailer: il trailer cinematografico originale destinato alle sale e quello per il broadcasting televisivo

Unico Indizio la luna piena di Dan Attias

“Unico indizio la luna pena” è l’adattamento del romanzo breve di King intitolato “Cycle Of The Werewolf” . Nel film, una tranquilla cittadina viene improvvisamente terrorizzata dai delitti di un killer seriale. Nonostante il sentimento cittadino, solo un tredicenne in sedia a rotelle, interpretato da Corey Haim, conosce la verà identità dell’assassino: un lupo mannaro assetato di sangue. Con l’aiuto di suo zio Red (Gary Busey), il giovane Marty Coslaw decide di fermare l’uomo lupo prima che colpisca ancora uccidendo altre vittime innocenti.

Prodotto da Dino De Laurentiis, è un film che condivide con altri del periodo, lo spirto del racconto di formazione “spielberghiano” in modo efficace e a tratti sorprendente. Sottovalutato per anni, anche per la distribuzione cinematografica difficoltosa e il suo veloce approdo in home video, è un film da riscoprire, che include uno splendido set design e la supervisione degli effetti speciali a cura di Carlo Rambaldi.

Contenuti Extra di “Unico indizio la luna piena”, Blu Ray n. 3 della Stephen King Film Collection

  • Commento audio sottotitolato con il regista Daniel Attias: Attias, che subentrò a Don Coscarelli nella regia di “Unico indizio la luna piena”, ha diretto numerosi episodi per serie televisive famose. Attias entra nei dettagli della produzione del film e racconta il suo rapporto con lo stesso Stephen King, oltre all’esperienza di lavoro con gli attori Corey Haim e Gary Busey
  • Colonna Sonora e audio intervista con il compositore Jay Chattaway (integrate nei primi settanta minuti di film): Il Blu Ray consente di isolare alcuni frammenti della colonna sonora, insieme al commento dell’autore Jay Chattaway
  • The Wolf Within, intervista con l’attore Everett McGill: Quindici minuti di intervista con l’attore Everett McGill
  • Full Moon Fever, intervista con gli Special Effect Artists Michael McCraken Jr. e Matthew Mungle: Uno dei contenuti più divertenti del Blu Ray, dove i due responsabili degli effetti speciali raccontano in dettaglio il making di alcune scene
  • Martha De Laurentiis ricorda l’esperienza sul set: Interessante testimonianza del lavoro di Martha De Laurentiis nel cinema Horror, esperienza cominciata con Wolfen, il film diretto nel 1981 da Michael Wadleigh. Racconta anche del suo primo incontro con Stephen King, avvenuto a Toronto sul set de “La Zona Morta” di David Cronenberg
  • Trailer e TV spot: il trailer destinato alle sale e quello per il broadcasting televisivo.
Fabiola Destrieri
Critico cinematografico. Si occupa della relazione tra arte e cinema. Ha collaborato con alcune riviste del territorio milanese e con alcune gallerie d'arte.

ARTICOLI SIMILI

Cofanetto
Packaging
Contenuti extra
Qualità audio/video

IN SINTESI

Tre film tratti dai racconti e dai romanzi del grande scrittore del Maine. La Stephen King Film Collection pubblicata da Midnight Classics contiene più di tre ore di contenuti speciali e i film "L'occhio del Gatto", "Brivido" e "Ultimo Indizio la luna piena".

Audio: italiano / inglese 2.0 DTS- HD MA (sottotitoli italiano)
Video: 2:35:1 - 1080p
Extra: Tre cartoline da collezione. Booklet di approfondimento autonomo. Oltre tre ore di contenuti speciali (guarda il dettaglio nell'articolo)

INDIE-EYE SU YOUTUBE

Advertismentspot_img

FESTIVAL

ECONTENT AWARD 2015

spot_img