lunedì, Marzo 1, 2021

rOMA – Spine, il video per “adulti” di Rocco Galluzzi

Youtube e la paura del corpo nel video di "Spine" diretto da Rocco Galluzzi per rOMA

Che la rete consenta una maggiore libertà rispetto alle Heavy Rotation televisive degli anni novanta, non è una novità. Nonostante, o forse a causa, dei sempre crescenti sistemi di controllo parentale introdotti recentemente anche da Youtube, c’è chi non rinuncia ai contenuti espliciti, facendo al contrario leva su quelli per aumentare il livello di attenzione e alcune caratteristiche delle funzioni on demand, su cui torneremo in seguito.
Il video di “Spine” girato da Rocco Galluzzi per rOMA richiede l’accesso al proprio profilo Youtube per esser fruito e ovviamente di aver compiuto almeno 18 anni.
Non è una considerazione peregrina quella dell’adattamento dei contenuti alla fisiologia delle piattaforme. Le regole strettissime imposte da MTV negli anni ’80, emergono in forma più sottile come parte integrante dell’architettura social corrente.
Sono cornici diverse. Quella attuale consente maggiore movimento, ma è fortemente penalizzata dalla minore o maggiore incisività delle campagne stampa e delle strategie SEO.
A meno di non disporre di una corposa fanbase, il rischio è quello dell’invisibilità.
Un contenuto per “adulti” può in certi casi alzare maggiormente l’interesse, ma deve adattarsi alla piattaforma di riferimento.
I corpi nudi di Antonio Farabella ed Elisa Guaccio, sorpresi nell’eden silvestre della clip, vengono sfumati con la pixelizzazione dei genitali per non incorrere ad un ban sicuro.
Accorgimento necessario che per Galluzzi diventa gioco espressivo, sperimentazione sull’immagine digitale o più semplicemente, consapevolezza di un mondo immaginale già filtrato dagli algoritmi che agiscono in modo selettivo sui contenuti considerati “osceni”.
Alla fine “Spine”, che nelle intezioni di rOMA è una disamina precisa di alcuni rituali relazionali, dall’idillio all’oscurità feroce, fino al distacco, diventa un video sull’immagine incomunicata, elemento inviolabile che crea in questo caso distanza con i corpi, raccontandoci in modo sottile, l’insostenibile leggerezza della bolla digitale che stiamo vivendo.

rOMA – Spine, il video diretto da Rocco Galluzzi

Michele Faggi
Michele Faggi è un videomaker e un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana. Si occupa da anni di formazione e content management. È un esperto di storia del videoclip ed è un critico cinematografico regolarmente iscritto al SNCCI. Scrive anche di musica e colonne sonore. Ha pubblicato volumi su cinema e new media.

ARTICOLI SIMILI

Video
Fotografia
Concept

IN SINTESI

Youtube e la paura del corpo nel video di "Spine" diretto da Rocco Galluzzi per rOMA

INDIE-EYE SHOWREEL

i più visti

VIDEOCLIP

INDIE-EYE SU YOUTUBE

TOP NEWS

ECONTENT AWARD 2015