Indie-eye – VIDEOCLIP – Storia e Critica dei Video Musicali

Il supergruppo di Brisbane chiama i premiati e quotati Schall & Schnabel per il loro anthem contro il maschio Alpha che sembra un groove dei Tom Tom Club. Boyfriend (Repeat) prende Ken, quello il cui cuore apparteneva un tempo a Barbie, e lo fa a pezzi in mille modi. Liberatorio 

Di

Confidence Man si affidano al premiato duo Schall & Schnabel per la realizzazione di “Boyfriend” vero e proprio rituale voodoo ai danni del bel Ken. Senza Barbie si scatena il delirio, o forse è proprio Barbie a perpetrare le torture: Ken viene perforato, smembrato, cacciato in un microonde, liquefatto con una fiamma ossidrica, brutalmente trapanato, fatto a pezzi, dato in pasto ad uno spinone.

Reggie Goodchild, Clarence McGuffie e le voci suadenti di Janet Planet e Sugar Bones raccontano con la tecnica della ripetizione di un amore troppo dichiarato che non è mai abbastanza, affidandosi ad un dancefloor  tribale e giocoso alla Tom Tom Club .

Schall & Schnabel si divertono allora con i colori di un’estetica pop, molto lontana dall’elegia ottica del video realizzato per James Hersey (Miss You) giocherellando con lo stereotipo del maschio Alpha. Efficace!

Confidence Man – Boyfriend (dir. Schall & Schnabel)

Dietro la sigla dello studio multidisciplinare Schall & Schnabel ci sono i suoi fondatori, Eileen Huhn e Pierre Horn. Specializzati in brevi clip di moda, editoriali per magazines internazionali e clienti di grande livello come BMW, Nivea ed altri, si sono distinti anche nel campo dei video musicali lavorando per numerosi artisti, musicisti e compagnie di danza. Cinemagraphs, stop motions, visual e anche gif animate rappresentano il range creativo del duo.

Schall & Schnabel in rete

Indie eye è la prima testata in Italia ad occuparsi di Videoclip  dalla parte di chi li realizza. Registi, colorist, montatori, creativi, grafici, animatori, figure totalmente assenti dai comunicati stampa dei PR di settore e dalla stampa musicale del paese, ferma ancora all’idea che un video musicale sia veicolo e non oggetto d’arte. Indie-eye cambia radicalmente un paradigma con la rubrica dedicata ai videoclip e grazie alla media partnership con Rocca Rolla, il primo festival italiano completamente online dedicato ai videoclip che sarà lanciato prossimamente