Indie-eye – VIDEOCLIP – Storia e Critica dei Video Musicali

Non parlate al conducente, primo estratto dal nuovo album di Tizio Bononcini, Non Fate caso al disordine. Il videoclip diretto da Emanuele D'Antonio in anteprima lancio esclusiva su indie-eye 

Di

Tizio Bononcini – Non parlate al conducente (videoclip)
Una produzione SIGNUM
CAST: Tizio Bononcini e, in ordine di alfabetico, Angelo Amaduzzi, Francesca Bagnara, Gian Marco Basta, Laura Bissoli, Claudio Bonanno, Lorenzo De Mitri, Alma Fantin, Dario Gallerani, Alessandra Gilli, Monia Maugeri, Chiara Mauri , Rebecca Mini Mazzanti, Laura Pettazzoni, Sara Pezzi, Andrea Pierantoni, Matteo Posa, Naima Scognamiglio, Giorgia Scopece, Silvia Tarantino, Francesco Tomesani, Roberto Vallone, Viktoria Vandelli, Irene Ventura, Agata Bononcini, per la prima volta sugli schermi

CAST TECNICO
Regia: Emanuele D’Antonio / D.O.P.: Matteo Torsani / Runner: Alberto Fontana / Direttrice di produzione: Cristina Bernardi / Montaggio: Domenico Guidetti / Responsabile Make-up e Costumi: Viktoria Vandelli
Make-up: Bora Sinaj / Fotografo di scena: Enrico Valtancoli / Runner: Eleonora Galliani / Catering: Ingrid Zach

Si ringrazia la Compagnia del Teatro dell’Argine per l’utilizzo del Teatrobus, in particolare ad Andrea Paolucci, Carlo Corticelli, Zine Labidine Jahabli e Cristina Niro.

Un ringraziamento speciale a Giovanni Dispenza, per aver coinvolto i suoi allievi del corso di circo teatro, e a Chris Channing, per aver messo a disposizione i suoi costumi.
——————————————————————————
Il brano “non parlate al conducente” è contenuto nell’album NON FATE CASO AL DISORDINE di Tizio Bononcini.

Tizio Bononcini (pianoforte e voce), Max D’Adda (batteria), Vincenzo De Franco (violoncello) e Mariano Robortella (basso elettrico).
Edizioni musicali: A Buzz Supreme
Arrangiamenti: Vincenzo De Franco e Tizio Bononcini
Registrato e mixato da Roberto Passuti c/o Spectrum Studio di Bologna, Italia
Mastering: Francesco Brini c/o Spectrum Mastering & Vinyl di Bologna, Italia

www.tiziobononcini.it
facebook.com/tiziobononcini
instagram.com/tiziobononcini

Non Fate caso al disordine é il secondo album di Tizio Bononcini, cantautore indipendente di Bologna. Il salotto di Tizio Bononcini, a metà fra l’ordine e il disordine, è zeppo di roba: personaggi e oggetti, surrealismi e grottesche metafore della realtà che circonda ognuno di noi. L’annoso problema del furto di ombrelli, il grido di dolore del tuttologo, l’amore impossibile per una ballerina di burlesque e la fauna variegata che si può trovare su un autobus all’ora di punta. Dieci canzoni che raccontano la contemporaneità con ironia, romanticismo e un pizzico di cinismo.
L’album è stato finanziato con una brillante campagna di crowdfunding su Musicraiser.com.
Ad anticipare il lancio del disco, è prevista per la prossima l’uscita del videoclip Non parlate al conducente, realizzato da Signum Digit in collaborazione con la compagnia Teatro dell’Argine di San Lazzaro di Savena BO.

In Non fate caso al disordine, espressività e teatralità continuano ad essere elementi caratteristici di Tizio Bononcini che nei dieci titoli del disco attraversa diversi generi musicali, spaziando dallo swing al tango, da sonorità folk arabeggianti ad accenni di reggae e indie. La narrazione la fa da padrona e, come nel teatro canzone, la musica diventa al contempo narratrice e colonna sonora, lasciando che l’ascoltatore si immedesimi nel racconto.

“L’ordine e il disordine sono due maschere; uno dei tanti dualismi presenti in ciascuno di noi. Come Eros e Thanatos, il buio e la luce, il mare e la montagna, la pasta e il risotto. Per me sono l’ingegnere e il cantautore. Sono l’uno il parassita dell’altro e ciascuno di essi convive e sopravvive grazie e nonostante l’altro. E così l’ingegnere usa la creatività del cantautore e il cantautore usa il metodo dell’ingegnere. Quel che ne salta fuori è… un gran casino.”

In questo album si conferma e consolida la collaborazione tra Tizio Bononcini e l’eclettico violoncellista Vincenzo De Franco che, oltre a curare gli arrangiamenti, firma anche uno dei dieci brani.
Roberto Passuti, dello Spectrum Studio di Bologna, si è occupato del suono e ha collaborato alla produzione artistica, assieme a Tizio e Vincenzo.
Gli altri musicisti che hanno suonato in “non fate caso al disordine” sono: Mariano Robortella (basso elettrico), Hugo Venturelli (chitarra), Max D’Adda (batteria e percussioni), Max Turone (basso e contrabbasso), Maria Rubino (oboe), Francesco Brini (batteria), Marco Zanardi (sax e clarinetto), Roberto Passuti (percussioni e rumoristica).

Tizio Bononcini è un cantautore di Bologna, scrive testi e canzoni, è cantante e pianista. Attivo in ambito teatrale e cinematografico, ha collaborato come attore in videoclip e cortometraggi. E’ un ballerino di swing principiante ma promettente ed è anche segretamente laureato in ingegneria.
Tra il 2013 e il 2015 è stato invitato dal Club Tenco ad una tappa de Il Tenco Ascolta, è arrivato in semifinale al concorso Voci per la Libertà – Una canzone per Amnesty, ha più volte partecipato al MEI Meeting Etichette Indipendenti, oltre ad aver ottenuto altri premi e riconoscimenti a livello locale e regionale. Partecipando a numerosi festival, ha condiviso il palco, tra gli altri, con Fausto Mesolella, Omar Pedrini, Luca Barbarossa, Levante, i Pan del Diavolo e Giacomo Voli.