Indie-eye – VIDEOCLIP – Storia e Critica dei Video Musicali

La ballad di Cosimo Bianciardi & Intima PsicoTensione richiama in qualche modo il folk britannico nella sua lunga parabola creativa, fino alle struggenti torch songs di Glen Hansard. Alice Cortella dirige per la seconda volta la band toscana ne il video de "Il Candore", gioco di bambini e stupore infantile che sollecita la ricerca delle origini. In anteprima esclusiva su Indie-eye VIDEOCLIP 

Di

Cosimo Bianciardi & Intima PsicoTensione – “Il candore”, amore, intimità e ritorno alle proprie radici nel nuovo videoclip della band toscana

“Il Candore” è il terzo singolo di Cosimo Bianciardi & Intima PsicoTensione tratto dall’album I.P.T. da poco uscito con distribuzione Red Cat. Dopo L’uomo Obliquo e Non Sai Niente di Me, la parola “intima” prende il posto delle nevrosi contemporanee raccontate dalle liriche del cantautore e chitarrista fiorentino: “La canzone racconta di un amore sfuggente e platonico, in cui l’inverno e la neve bruciano come il fuoco: i sentimenti mescolano due vite parallele che si lambiscono nella speranza senza mai toccarsi. È un costante cercarsi, per poi arrendersi all’idea di amare in modo puro e innocente, perdendosi nel candore di questo afflato”

“Il Candore”, il nuovo videoclip di Alice Cortella per Cosimo Bianciardi & Intima PsicoTensione

Il videoclip che veicola il singolo, come il precedente, è realizzato da Alice Cortella, che si è occupata della regia e del montaggio, con la direzione della fotografia di Biancalisa Nannini, il tutto per “Ultraviolet“, sigla sotto l’ombrello Red Cat dedicata prevalentemente alle produzioni video. “Lui” e “Lei” sono interpretati rispettivamente da Marco Monelli e Martina Bistacchi.

Indie-eye presenta il video de “Il candore” in anteprima esclusiva; in calce una breve intervista alla regista.

Cosimo Bianciardi& Intima PsicoTensione – Il Candore – Regia di: Alice Cortella

La ballad di Cosimo Bianciardi & Intima PsicoTensione richiama in qualche modo il folk britannico nella sua lunga parabola creativa, fino alle struggenti torch songs di Glen Hansard. Forse anche per questo Alice Cortella ha scelto una strada più intima e legata ai gesti minimi del quotidiano, per realizzare il video de “Il candore”. In un set organizzato come fossero due piccoli mondi separati, i gesti, gli oggetti e lo spazio bianco dell’immagine, riconducono dalle parti di un gioco di bambini. Lo stupore infantile che sollecita la ricerca delle origini.

Che risultato volevi ottenere con il video de “Il candore”?

Tempi lenti e immagini ricche di dettagli. Mi servivano per cercare l’attenzione dello spettatore, ma anche il suo coinvolgimento emotivo, ricercando nella delicatezza la chiave dell’emozione.

Che tipo di analogia tematica hai cercato tra brano e immagini?

Il tema trattato dal brano, le vite “parallele” che vivono due amanti, viene rappresentato dalle due scenografie create nello stesso ambiente dai protagonisti: ognuno di loro prova a ricreare concretamente il proprio luogo “sicuro”, dove poter vivere quell’amore che nel reale è così sfuggente, seppur le due persone siano vicine fisicamente.

u quali elementi hai puntato maggiormente, in termini visuali?

L’uomo e la donna sembrano rincorrersi, ripetendo gesti ed azioni, parlandosi, senza però riuscire a trovare un punto d’incontro,
Cosí da spingerli a ricreare nel loro immaginario anche la persona amata, che tanto inseguono e di cui sentono la mancanza.

Cosimo Bianciardi & IntimaPsicoTensione sono:

Cosimo Bianciardi – voce, chitarra
Fabrizio Orrigo – chitarra, cori, tastiere, pianoforte
Leonardo Carbone – basso
Umberto Bartolini – batteria, percussioni

Cosimo Bianciardi & IntimaPsicoTensione: I.P.T. l’album / Tracklist

01. Mi Sento Un Meccanismo Complicato
02. L’Uomo Obliquo
03. Tutti I Miei Demoni
04. Bersaglio
05. Non Sai Niente Di Me
06. La Grande Ipnosi
07. Carnefice
08. Il Candore
09. Il Male Indifferente
10. Deserta

 

Michele Faggi

Michele Faggi

Michele Faggi è un videomaker e un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana. Si occupa da anni di formazione e content management. È un esperto di storia del videoclip ed è un critico cinematografico regolarmente iscritto al SNCCI. Scrive anche di musica e colonne sonore. Ha pubblicato volumi su cinema e new media.